Lettori fissi

mercoledì 27 febbraio 2013

Il Ciambellone.... Maria

Ciao ragazze,
oggi voglio postare la ricetta di un Ciambellone a cui ho dato il mio nome perchè l'ho creato da sola in una giornata fredda, e credetemi non è stato semplice,  e poi mi è venuto di dimensioni fuori dalla norma.
Partiamo con gli Ingredienti:

  • 1 cubetto di Lievito di birra Fresco
  • 100-125 ml di Latte tiepido
  • 175 gr Farina Bianca
  • 250 gr Farina Manitoba
  • 100 gr di Zucchero
  • 1 bustina di Vanillina
  • 2 Uova
  • 75 gr. di Burro liquefatto
  • 1 cucchiaino raso di Sale
  • Gocce di Cioccolato
  • Latte per spennellare
  • Zucchero a velo e cacao amaro
Procedimento:

Sciogliere il cubetto di Lievito in 50 ml di Latte tiepido.
Setacciare le Farine in una terrina larga e mescolarvi Zucchero e Vanillina. Al centro del mucchio praticate una buca, versate il lievito, le uova, il burro liquefatto tiepido e il sale. Amalgamate il tutto con una forchetta aggiugendo man mano un pò per volta il latte tiepido rimasto. Infarinate un piano di lavoro e lavorate l'impasto per almeno 10-15 min consecutivi, allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo energicamente fino al completo assorbimento del liquido, incorporate velocemente le gocce di cioccolato sempre allargando e chiudendo l'impasto. Rimettete l'impasto nuovamente nella terrina infarinata,


 copritelo e portatelo a lievitare in un luogo tiepido, io ho messo una coperta sotto e una sopra, per 2 ore fin quando il suo volume sarò raddoppiato.
Con l'impasto ben lievitato formate un rotolo lungo all'incirca 50 cm, unire bene (mi raccomando) le estremità


e metteto su un foglio di carta da Forno, spennellate la superficie con il latte e riponetelo nuovamente a lievitare in un luogo tiepido per 1 ora.
Trascorsa l'ora spennellate nuovamente la superficie con il latte. Guardate come si è lievitato ulteriormente.


Cuocere per 27 min circa poi dipende dal Vostro forno e dopo circa 18/20 min. di cottura coprite la superficie con  della carta Alluminio.

Dopo la cottura guardate che meraviglia è venuta fuori


ho spolverato Zucchero e cacao precedentemente mescolati insieme


Ho lo abbiamo gustato sia semplice che con della Marmellata



Il risultato è eccellente e si mantiene morbido anche nei giorni, a casa mia la sua vita è arrivata solo al giorno successivo, vi consiglio di farlo anche se è molto laborioso, in alternativa alle gocce di cioccolato a chi piace potete mettere i canditi. Fatemi sapere.
Saluti,
Maria 


martedì 19 febbraio 2013

Dalla Terra Pugliese, l'Oro di Granoro

Carissime/i amiche/i,
bentrovati oggi sono lieta di parlarvi della mia Prima collaborazione e sono ben felice  di ospitare e poter parlare del rinomatissimo Pastificio 


Il Pastificio Granoro  nato nel 1967 dall’impegno imprenditoriale di Sig. Attilio Mastromauro che con passione, dedizione, cura e ricerca produce nella migliore qualità  un primo eccellente e  rigorosamente Made in Italy.
Il Sig. Attilio Mastromauro, profondo conoscitore dell’arte pastaria, continua,nonostante la Sua bella eta di 98 anni, nella sua incessante ricerca dei macchinari e tecnologie più affidabili, ne segue gli aspetti tecnico-produttivi sempre spinto e stimolato dal voler una pasta di qualità costante e superiore, la migliore del mondo. Produrre pasta di alta qualità è infatti il principio e la “vocazione” di fondo che caratterizza il lavoro di tutta la vita del Sig. Attilio Mastromauro e della sua Famiglia, infatti Lui definisce la Pasta "Elisir di Lunga Vita" .


Il Pastificio Granoro produce pasta italiana e pugliese di qualità in oltre 150 formati diversa, non solo, alla produzione di pasta, aggiunge un’ampia linea di prodotti legati al tradizionale “primo piatto” italiano: salse, sughi pronti, condimenti, risi, legumi lessi e olio extravergine di oliva.
I 150 formati di pasta Granoro sono sempre disponibili, le relazioni d’affari serie, trasparenti e chiare e la strategia aziendale è da sempre quella di offrire alta qualità ad un giusto prezzo. Il Pastificio Granoro ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2000, ISO 14000:2004, EMAS, IFS e BRC, avendo ad obiettivo la corretta strutturazione dei processi aziendali, la qualità costante della pasta e di tutti gli altri prodotti e il servizio puntuale a Clienti e Consumatori.
La qualità della pasta Granoro è frutto della passione, della cura e dell’attenzione posta in tutte le fasi di lavorazione, che armonizzano l’antica tradizione pastaia con le moderne tecnologie produttive. Il risultato è una pasta italiana di qualità, dal profumo e dal colore intensi, tipici del grano duro dorato dal sole, da un “giusto spessore”, da un tempo di cottura equilibrato ed uniforme. 
Grazie alle semole di grano selezionate e alla peculiarità del glutine, Granoro è una pasta di qualità porosa in modo da assorbire l’acqua durante la cottura, dall’ottima resa, perché dopo la cottura duplica il suo volume, con una cottura perfetta, perché cuoce in modo uniforme, dall’esterno all’interno, e non disperde l’amido nell’acqua di cottura, che infatti risulta limpida e senza residui.

I prodotti:


Quando ho ricevuto questo generosissimo Pacco non ho potuto resistere alla tentazione di assaggiarla e avendo preparato per pranzo un bel Ragù fatto con gli involtini di Vitello


ho pensato di gustarmi un bel piatto di Pennoni Rigati

Non vi dico che bontà, la pasta è eccellente dal  gusto ricco e corposo.Prima di fare questa esperienza non conoscevo Granoro e non l'avevo mai acquistata, ma da oggi in poi sarà tra i miei Primi per eccellenza.

Vi invito a visitare il loro Sito dove previa registrazione potrete acquistare presso lo Shopping on Line del Pastifcio, andate anche alla pagina Facebook  dove giornalmente vengono postate ricette,consigli e quant'altro per gustare al meglio questo magnifico prodotto che è la Pasta che tutto il mondo ci invidia e che Granoro ne è il produttore per eccellenza.

GRANORO...L'ECCELLENZA QUOTIDIANA, 
PERCHE' GRANORO E'...IL PRIMO DI TUTTI I GIORNI!


A breve mi auguro di postarvi tante gustose ricette stavolta nel dettaglio specificandovi ingredienti e procedimento.
Alla prossima
Maria




martedì 12 febbraio 2013

Ciambelle di Carnevale ❀◕ ‿ ◕❀

Buon Carnevale !!
Buon divertimento a tutti e se tutte le ciambelle non riescono col buco almeno le mie riescono intrecciate ◠‿◠.

Oggi voglio lasciarvi una ricettina che facciamo in casa tramandataci dalla mia mamma.
Ingredienti:

  • gr.300 di farina Manitoba
  • gr.150 di farina Bianca
  • gr.100 zucchero
  • 2 uova
  • gr.50 di burro morbido
  • ml.150 di latte tiepido
  • 1 bustina di Lievito di birra
  • 1 bustina di Vanillina
  • 1 fialetta aroma Arancia
  • Olio di semi di Arachidi
  • Zucchero a Velo
Procedimento :

Mettete la farina in una terrina larga e aggiungete il Lievito di birra. Praticate una buca al centro e versatevi zucchero, vanillina uova, burro e aroma Arancia. Amalgamate il tutto aiutandovi con una forchetta, aggiugendo poco alla volta il latte tiepido. 



Una volta creato un impasto, prelevatelo lavorandolo sul piano del marmo o tavolo leggermente infarinato, per almeno 10/15 min., allargandolo con i pugni chiusi , riavvolgendolo e sbattendolo energicamente fino al completo assorbimento del liquido.


Rimettete l'impasto nella terrina infarinata e copritelo con un canovaccio umido e mettetelo a lievitare in un luogo tiepido per 90min. 



Una volta raddoppiato il suo volume formate delle palline che lavorerete dando la forma di  due rotoli lunghi, piegateli a metà e intrecciateli chiudendoli ad anello avendo cura di saldare bene le estremità.






Una volta formate le ciambelline disponetele  su un vassoio infarinato e ponetele nuovamente a lievitare per circa 30/45 min. Friggetele in dell'olio si Semi di Arachidei, che per me è ottimo per qualsiasi frittura, cercando di mantenere una temperatura costante, girandole più volte in modo da farle dorare per bene. Una volta completata la fritttura cospargetele di abbondante zucchero a velo.
Vi auguro un allegro Carnevale Goloso.

Alla prossima 
Maria